CONTRIBUTI EVENTI CALAMITOSI - Comune di Rocca San Casciano (FC)

archivio notizie - Comune di Rocca San Casciano (FC)

CONTRIBUTI EVENTI CALAMITOSI

 

Oggetto: Decreto del Presidente della Regione Emilia Romagna - Commissario delegato n. 105 del
28/06/2019 recante “Approvazione delle direttive per la concessione di contributi ai soggetti privati e
alle attività economiche e produttive per i danni subiti a causa degli eventi calamitosi verificatisi nel
territorio regionale tra il 2 febbraio ed il 19 marzo 2018 e tra il 27 ottobre ed il 5 novembre 2018, in
attuazione della OCDPC n. 533/2018, della OCDPC n. 558/2018 e del D.P.C.M. del 27.02.2019”
Si comunica che, in attuazione della OCDPC n. 533/2018, della OCDPC n. 558/2018 e del D.P.C.M. del
27.02.2019, con decreto del Presidente della Regione Emilia Romagna in qualità di Commissario
delegato (nel seguito Commissario delegato) n. 105 del 28/06/2019, pubblicato sul BURER-T n. 208 del
1° luglio 2019, sono state approvate le direttive per la concessione di contributi ai soggetti privati (All. 1)
e alle attività economiche e produttive (All. 2), per i danni subiti a causa degli eventi calamitosi
verificatisi nel territorio regionale tra il 2 febbraio ed il 19 marzo 2018 e tra il 27 ottobre ed il 5
novembre 2018, nonché la relativa modulistica.
Le domande di contributo devono essere presentate dai soggetti interessati ai Comuni in cui sono
ubicati i beni danneggiati entro il termine perentorio di 30 giorni dalla data di pubblicazione del
decreto n. 105/2019 sul BURERT e, pertanto, entro il 31 luglio 2019.
Le direttive richiamate e la relativa modulistica sono consultabili e scaricabili anche in formato editabile
nella pagina dedicata ai contributi in parola nel sito istituzionale dell’Agenzia regionale per la sicurezza
territoriale e la protezione civile al seguente link:
http://protezionecivile.regione.emilia-romagna.it/piani-sicurezza-interventi-urgenti/ordinanze-piani-e-atti-
correlati-dal-2008/finanziamenti-legge-stabilita-2019/finanziamenti-legge-stabilita-2019

L’attività istruttoria e di controllo delle domande presentate dai soggetti privati e dalle attività
economiche e produttive è posta in capo alle Amministrazioni Comunali interessate - da svolgersi anche
tramite loro Unioni ove formalmente costituite per la gestione associata delle funzioni - in ragione della
loro conoscenza dei territori e delle connesse problematiche ed ai fini, quindi, di una più efficace e
celere istruttoria.
I Comuni in indirizzo o loro Unioni (Organismi Istruttori) entro il 30 agosto 2019 dovranno procedere
all’attività istruttoria e di controllo delle domande di contributo presentate entro il termine perentorio
del 31 luglio 2019, e trasmettere entro i successivi 5 giorni all’Agenzia regionale per la sicurezza
territoriale e la protezione civile - utilizzando la modulistica che verrà fornita - gli elenchi riepilogativi di
tutte le domande trasmesse entro il termine prescritto, ad esclusione di quelle che risultino
TIPO ANNO NUMERO
REG. CFR/FILESEGNATURA.XML
DEL CFR/FILESEGNATURA.XML
inammissibili all’esito dei controlli eseguiti e non rinviati dagli Organismi Istruttori ad una fase
successiva, come previsto agli artt. 12 e 13 della Direttiva “Privati” e agli artt. 11 e 12 della Direttiva
“Attività produttive”
Nei casi in cui i Comuni in indirizzo si avvalgano di un’Unione per l’attività istruttoria e di controllo, sono
pregati di:
· trasmettere tempestivamente all’Unione il modulo - elenco riepilogativo che l’Agenzia invierà ai
medesimi Comuni;
· rammentare all’Unione che al momento dell’invio degli elenchi riepilogativi compilati,
quest’ultima dovrà specificare nella nota di accompagnamento se la concessione e la successiva
erogazione delle risorse vada effettuata a suo favore o a favore dei Comuni associati.
Si raccomanda il rispetto dei termini sopra indicati per consentire alla scrivente Agenzia di procedere
all’istruttoria degli elenchi riepilogativi e al Commissario delegato di adottare entro e non oltre il 30
settembre 2019 il decreto di riparto e concessione delle risorse a favore degli Organismi istruttori a
copertura dei contributi in parola.
Si evidenzia che il 30 settembre 2019, ai sensi del richiamato D.P.C.M. del 27 febbraio 2019, è il
termine ultimo entro il quale il Commissario delegato deve trasmettere alla Presidenza del Consiglio
dei Ministri-Dipartimento della protezione civile il decreto di riparto e concessione di cui sopra; in
caso contrario, le risorse finanziarie che lo Stato dovrebbe trasferire sulla contabilità speciale allo
stesso intestata, verrebbero rimodulate per essere riassegnate allo Stato stesso per altre finalità.
Nell’ottica di una fattiva collaborazione con i Comuni Organismi istruttori e al fine di assicurare fin da
subito il necessario supporto ed assistenza tecnico-amministrativa si invitano gli enti in indirizzo
all’incontro di presentazione dei bandi che si terrà il 10 luglio 2019 alle ore 10,00 presso l’Agenzia
regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile in viale Silvani, n. 6, Bologna, sala n. 5 piano
terra.
Si chiede alle amministrazioni Comunali di dare la massima diffusione al Decreto in parola, tramite
pubblicazione sul proprio sito web di un avviso pubblico unitamente alle direttive e alla modulistica
scaricabile dal sito dell’Agenzia sopra indicato, avendo cura di evidenziare il termine perentorio per la
presentazione delle relative domande di contributo.
Maurizio Mainetti
(firmato digitalmente)


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (132 valutazioni)